Skill&Music | Salsi: “Andrea Chénier”
52903
post-template-default,single,single-post,postid-52903,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.5.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Salsi: “Andrea Chénier”

Il baritono italiano Luca Salsi è uno dei protagonisti dell’Andrea Chénier di Umberto Giordano che il 7 dicembre prossimo inaugurerà la nuova stagione del Teatro alla Scala, con la direzione musicale di Riccardo Chailly e la regia di Mario Martone. Salsi vestirà i panni del rivoluzionario Carlo Gérard, accanto a Yusif Eyvazov (Andrea Chénier) e Anna Netrebko (Maddalena di Coigny), dopo aver recentemente debuttato nel medesimo ruolo alla Bayerische Staatsoper di Monaco, al fianco di Jonas Kaufmann e Anja Harteros. Per l’occasione ha scritto di lui la «Abendzeitung»: “Luca Salsi ha la voce perfetta per la parte del servitore ribelle e poi capo della rivoluzione Gérard. Un baritono con una voce potente, capace di esprimere forte carnalità e desiderio.”

Luca Salsi ritorna al Piermarini dopo il personale successo ottenuto come protagonista de I due Foscari del 2016. “Sono felice di affrontare nuovamente il ruolo di Gérard – dice il baritono – e in particolare con il Maestro Riccardo Chailly, da tutti riconosciuto come grande interprete del verismo musicale, con il quale lavorerò per la prima volta. Gérard rappresenta per me il traguardo di un percorso artistico nel quale ho cercato di esplorare le opere e i ruoli più diversi, spaziando da Mozart al belcanto di Rossini, Bellini e Donizetti, per poi approdare al mio repertorio attuale, incentrato soprattutto su Verdi.

Dal punto di vista vocale e interpretativo – prosegue Salsi – quello di Gérard è uno dei ruoli più belli mai scritti per la corda di baritono: con frasi ampie che ricordano Puccini, uno scavo attento della parola che ricorda Verdi, un fraseggio intenso, sempre sorretto da un’orchestrazione che permette di esprimere tutte le sfumature del personaggio.”

Prossimamente Salsi canterà in tre opere al Metropolitan di New York: Il trovatoreLucia di Lamermoor e Luisa Miller.

 

Teatro alla Scala