Skill&Music | Salsi: “Il trovatore”, “Lucia di Lammermoor” e “Luisa Miller”
53022
post-template-default,single,single-post,postid-53022,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.5.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Salsi: “Il trovatore”, “Lucia di Lammermoor” e “Luisa Miller”

Dopo il record delle due diverse opere cantate nello stesso giorno alla Metropolitan Opera House di New York nel 2015, il baritono parmigiano Luca Salsi torna nel principale teatro statunitense con ben tre titoli nella stessa stagione: Il trovatore, Lucia di Lammermoor e Luisa Miller.

Salsi interpreterà il Conte di Luna ne Il trovatore di Giuseppe Verdi (6, 9, 12 e 15 febbraio 2018), con la direzione di Marco Armiliato e la regia di David McVicar; Enrico nella Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti (30 marzo e 11 aprile 2018), diretta da Roberto Abbado e con la regia di Mary Zimmerman, e Miller nella Luisa Miller di Giuseppe Verdi (18 aprile 2018), in un allestimento firmato da Elijah Moshinsky con Betrand de Billy sul podio.

Proprio a New York, nell’aprile del 2015, il cantante italiano è stato protagonista di una vicenda che l’ha fatto balzare agli onori della cronaca internazionale: ha sostituito un indisposto Plácido Domingo in una recita pomeridiana dell’Ernani al Metropolitan, un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Dovendo cantare la sera stessa in una recita della Lucia di Lammermoor, Salsi è stato protagonista di due opere diverse nello stesso giorno sullo stesso palco, a distanza di poche ore.

Recentemente il baritono di Parma ha ottenuto un personale successo come Gérard nell’Andrea Chénier di Umberto Giordano che ha inaugurato la nuova stagione del Teatro alla Scala di Milano con la direzione di Riccardo Chailly.

Info > Metropolitan Opera