Skill&Music | Remigio: “Rinaldo”
53340
post-template-default,single,single-post,postid-53340,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.5.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Remigio: “Rinaldo”

Doppio debutto per Carmela Remigio, che il 29 luglio sarà per la prima volta impegnata al Festival della Valle d’Itria e, sempre per la prima volta, nella parte di Armida nella versione napoletana del Rinaldo di Handel/Leo.

Considerata perduta per trecento anni, l’opera – un vero e proprio “pasticcio” in salsa napoletana, assemblato da Leonardo Leo nel 1718 a partire dall’originale di Handel, con l’aggiunta di musiche di Gasparini, Orlandini, Porta, Sarro e Vivaldi – è in scena nell’Atrio del Palazzo Ducale di Martina Franca il 29 luglio, il 2 e il 4 agosto.

Fabio Luisi dirige l’ensemble svizzero della Scintilla, specializzato da oltre vent’anni nel repertorio barocco.

La regia è firmata da Giorgio Sangati.

> Festival della Valle d’Itria