Skill&Music | Olga Peretyatko
186
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-186,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.5.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Olga Peretyatko

Recentemente insignita del prestigioso “Premio Abbiati” dall’Associazione Critici Musicali italiani, “per le qualità di una voce morbida e luminosa, per il valido metodo di canto e l’abilità nella coloratura”, il giovane soprano russo Olga Peretyatko si è progressivamente imposta sulla scena musicale internazionale. Nata a San Pietroburgo, vi ha compiuto gli studi proseguendoli a Berlino; dal 2005 al 2007 ha fatto parte dell’Opera Studio della Staatsoper di Amburgo. Nel 2010 ha debuttato al Festival di Aix-en-Provence in Le Rossignol con la regia di Le Page; nel 2012 ha debuttato in Mathilde di Shabran nel ruolo del titolo al Rossini Opera Festival, dove aveva già cantato ne Il viaggio a Reims, in Otello, ne La scala di seta e in Sigismondo. Ha poi interpretato Adina ne L’elisir d’amore a Losanna e alla Deutsche Oper di Berlino e debuttato nel ruolo di Elvira ne I puritani a Lione e a Parigi.

Nel 2013 e 2014 ha debuttato alla Staatsoper di Vienna e all’Arena di Verona, al Festival di Salisburgo e alle ‘Settimane mozartiane’ nei panni di Giunia nel Lucio Silla. È stata Zerbinetta in Ariadne auf Naxos ad Amburgo e Marfa in Una sposa per lo Zar alla Staatsoper di Berlino e alla Scala di Milano. Ha debuttato ancora all’Opera di Zurigo con Gilda nel Rigoletto e al Metropolitan di New York ne puritani. È tornata a Aix-en-Provence e a Monaco di Baviera come Fiorilla ne Il turco in Italia, ha interpretato Amenaide nel Tancredi a Mosca e Adina al San Carlo di Napoli e alla Deutsche Oper di Berlino.

Nel 2015 ha debuttato come Violetta ne La traviata all’Opera di Losanna e al Festival di Baden-Baden, ed è stata di nuovo Elvira a Vienna e per la prima volta al Regio di Torino. È tornata alla Scala nell’Otello di Rossini, ha debuttato al festival Tivoli a Copenhagen e al Théâtre de La Monnaie di Bruxelles ne L’elisir d’amore.

Tornerà al Met di New York in Rigoletto e seguiranno debutti all’Opéra Bastille di Parigi, alla Royal Opera House di Londra, all’Opera di San Francisco e al New National Theatre di Tokyo.

Molto intensa è stata anche la sua attività concertistica: si segnalano il recente ritorno al Festival di Salisburgo del 2014 col Te Deum di Bruckner con i Wiener Philharmoniker, la tournée in Cina con l’Orchestre Symphonique de Montréal con i Vier letzte Lieder di Strauss e il ritorno al Rossini Opera Festival in recital nell’estate 2015.

Olga Peretyatko ha un contratto in esclusiva con Sony Classical. I suo primi due CD, La bellezza del cantoArabesque, sono stati accolti con grande entusiasmo dalla critica e dal pubblico. Il suo terzo CD, dedicato a Rossini, è stato pubblicato nell’estate del 2015.

rappresentanza per l'italia e la spagna