TCBO: IL PIANISTA FEDERICO COLLI INTERPRETA IL SECONDO CONCERTO DI RACHMANINOV - Skill&Music
56321
post-template-default,single,single-post,postid-56321,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.5.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

TCBO: IL PIANISTA FEDERICO COLLI INTERPRETA IL SECONDO CONCERTO DI RACHMANINOV

Sul podio dell’Orchestra del Comunale debutta Sasha Yankevych 

Venerdì 17 novembre alle 20.30, Auditorium Manzoni

Sono ancora una volta i giovani talenti a calcare il palcoscenico dell’Auditorium Manzoni per la Stagione Sinfonica 2023 del Teatro Comunale di Bologna: venerdì 17 novembre alle 20.30 torna il pianista trentacinquenne Federico Colli – già ospite nel 2021 con la Filarmonica e ora impegnato con l’Orchestra del Comunale – che nel 2011 ha trionfato al Concorso Mozart di Salisburgo e l’anno seguente alla Leeds International Piano Competition, mentre debutta il direttore d’orchestra ucraino Sasha Yankevych, classe 1991 e secondo premio all’XI edizione del Concorso Toscanini.

Colli interpreta il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in do minore op. 18 di Sergej Rachmaninov, pagina che simboleggia la “rinascita” del compositore russo dopo il fiasco della sua Prima Sinfonia e la seguente depressione, tanto da recare una dedica allo psichiatra Nikolaij Dahl che lo aveva in cura. Presentato a Mosca nel 1901, il Concerto ha conquistato gli ascoltatori di ogni epoca, diventando un successo “senza tempo” forse anche per merito dell’utilizzo delle sue melodie in alcuni lavori cinematografici, da Quando la moglie è in vacanza di Billy Wilder a Hereafter di Clint Eastwood.  

Sul podio Yankevych propone – ancora di Rachmaninov – lo Scherzo in re minore, composto in adolescenza tra il 1886 e il 1888, ispirato allo Scherzo delle musiche di scena per il Sogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn. E fu proprio Mendelssohn a dirigere e tenere a battesimo a Lipsia nel 1841 la Sinfonia n. 1 in si bemolle maggiore op. 38 detta “Primavera” di Robert Schumann, che completa il programma; il compositore tedesco la scrisse con serenità e celerità in un momento particolarmente felice, a seguito del matrimonio con Clara Wieck. 

Dopo questo concerto, Sasha Yankevych sarà protagonista anche della Stagione d’Opera con Die Fledermaus (Il pipistrello) di Johann Strauss, in programma dal 22 al 30 dicembre al Comunale Nouveau. 

Il concerto è realizzato grazie a Intesa Sanpaolo, Main Partner della Stagione Sinfonica 2023 del Teatro Comunale di Bologna. 

I biglietti – da 10 a 40 euro – sono in vendita online tramite Vivaticket e presso la biglietteria del Teatro Comunale (Largo Respighi), dal martedì al venerdì dalle 12 alle 18 e il sabato dalle 11 alle 15; il giorno del concerto presso l’Auditorium Manzoni da 1 ora prima fino a 15 minuti dopo l’inizio dello spettacolo. 

Per ogni concerto della Stagione Sinfonica 2023 è in programma “Note a margine”, una rassegna di podcast e di incontri con il pubblico che si tengono circa 30 minuti prima dell’inizio del concerto presso il foyer o il bar dell’Auditorium Manzoni.